Codice di Comportamento

Come la comunità tecnica nel suo complesso, il team e la comunità di QGIS sono composti da un mix di professionisti e volontari provenienti da tutto il mondo, che lavorano su ogni aspetto del progetto - tra cui tutoraggio, insegnamento e networking.

La diversità è uno dei nostri grandi punti di forza, ma può anche portare a problemi di comunicazione ed infelicità. A tal fine, abbiamo alcune regole di base alle quali chiediamo alle persone che entrano a far parte della comunità e del progetto di aderire. Queste regole valgono anche per i fondatori, i tutors e coloro che cercano aiuto e guida.

Questa non è un’elenco esaustivo di cose che non puoi fare. Piuttosto, cerca di comprendere lo spirito che lo ha generato - una guida per rendere più facile l’arricchimento di tutti noi e della comunità tecnica alla quale partecipiamo.

Questo codice di comportamento si applica a tutti gli ambiti gestiti dal progetto QGIS. Ciò comprende IRC, mailing lists, issue tracker, DSF e qualsiasi altro forum creato dal team di progetto che la comunità possa utilizzare per la comunicazione.

Se pensi che qualcuno stia violando il codice comportamentale, ti chiediamo di segnalarlo via email a psc@qgis.org.

  • Sii accogliente, amichevole e paziente

  • Sii gentile

    Il tuo lavoro sarà utilizzato da altra gente e tu a tua volta dipenderai dal lavoro di altri. Qualsiasi decisione presa influenzerà gli utenti e i colleghi e dovresti tenerne conto quando prendi decisioni. Ricorda che siamo una comunità mondiale e quindi è possibile che tu non stia comunicando nella lingua primaria di qualcun altro.

  • Sii rispettoso

    Non tutti saremo sempre d’accordo, ma il disaccordo non è una scusa sufficiente per un comportamento sgradevole e cattive maniere. Potremmo vivere tutti qualche frustrazione di tanto in tanto, ma non possiamo permettere che la frustrazione si trasformi in un attacco personale. E ‘importante ricordare che una comunità dove le persone si sentono a disagio o minacciati non è produttiva. I membri della comunità QGIS dovrebbero essere rispettosi quando si rapportano con altri membri o con persone esterne alla comunità.

  • Sii cauto nella scelta delle parole

    Siamo una comunità di professionisti e dobbiamo comportarci professionalmente. Sii gentile con gli altri. Non insultare o denigrare gli altri partecipanti. Molestie e altri comportamenti di esclusione non sono accettabili. Questo include, ma non è limitato a:

    • Minacce di violenza o linguaggio diretto contro altre persone.

    • Scherzi e linguaggio sessisti, razzisti o altrimenti discriminatori.

    • Invio di materiale sessualmente esplicito o violento.

    • Invio (o minaccia di invio) delle informazioni di identificazione personale di altre persone (“doxing”).

    • Insulti personali, soprattutto con termini razzisti o sessisti.

    • Attenzioni sessuali indesiderate.

    • Difendere o incoraggiare uno qualsiasi dei comportamenti di cui sopra.

    • Molestie ripetute ad altre persone. In generale, se qualcuno ti chiede di fermarti, fermati.

  • Quando non siamo d’accordo, cerca di capire perchè

    Le divergenze, sia sociali che tecniche, si manifestano sempre e QGIS non fa eccezione. E’ importante che risolviamo costruttivamente i dissapori ed i punti di vista differenti. Ricorda che siamo differenti. La forza di QGIS nasce dalla sua variegata comunità, formata da persone con una ampia gamma di esperienze. Persone differenti possono avere diversi punti di vista sui diversi argomenti. Non essere in grado di capire perché qualcuno ha un certo punto di vista non significa che si stia sbagliando. Non dimenticare che è umano sbagliare e darci la colpa l’un l’altro non ci porta da nessuna parte, piuttosto che offrirci di aiutare a risolvere i problemi e di aiutare ad imparare dagli errori.

Testo originale per gentile concessione dei Codici di comportamento dei progetti Speak Up! e Django

Se avete domande, non esitate a contattarci: psc@qgis.org